Il gruppo di rievocazione storica Gens Langobardorum ha lo scopo di rappresentare il popolo dei Longobardi Meridionali nel periodo storico compreso tra la fine dell'VIII e la seconda metà del IX sec. d.C. Gens Langobardorum nasce nel 2012, all’interno del Gruppo Archeologico Salernitano, dall'idea di tre giovani soci. La scelta è legata alla più che decennale attività di gestione, da parte G.A.S., del Complesso Monumentale di San Pietro a Corte, che conserva gli unici elementi di edilizia civile longobarda presenti in Europa; con l'auspicio di un suo inserimento nel progetto UNESCO I Longobardi in Italia. Salerno possiede un patrimonio culturale ed artistico inesplorato che può essere riscoperto grazie alle rievocazioni di periodi storici che ne hanno segnato la crescita e lo sviluppo economico e culturale. Tra questi vi è quello longobardo, compreso tra la fine dell’VIII secolo e la seconda metà del IX secolo. Gens Langobardorum ripropone gli anni d'oro dei principi longobardi, che con il loro operato e la lungimirante politica, hanno reso Salerno un principato autonomo e soprattutto una città "opulenta".

Gens Langobardorum ha fornito la fornito la consulenza scientifica ed i volti dei "longobardi" nel servizio di Bell'Italia "I Longobardi del Sud".

 

Reenactment group “Gens langobardorum” was created in 2012, at “Gruppo Archeologico Salernitano”. Gens Langobardorum focusses on the historical period from the end of VIII sec to half IX sec, one of the most important in salerno’s history. This period is marked by the work of gas in the archeological sites of San Pietro a Corte, which preserve the foundation of royal palace of Arechi II. We hope that this site will be included in unesco heritage project “Italia Langobardorum”. Gens Langobardorum studies the daily Lombard routine, cooking, arts, play and everything from this period.